Tae-Tsen-Hsun

 

Carta celeste e del  Sistema Solare, Cina 1723 circa

 

 

 

Tae-Tsen-Hsun

 

Carta celeste e del  Sistema Solare, Cina 1723 circa

 

 

 

Il documento che presentiamo in questa pagina appartiene a

 

BNF Gallica

che lo presenta nella pagina seguente con questa descrizione:

https://gallica.bnf.fr/ark:/12148/btv1b55004930q

 

 

La carta , che misura cm 63 per 40, presenta i due planisferi celesti  circondati dalle immagini dei corpi del Sistema Solare conosciuti prima della scoperta del pianeta Urano. Sul disco del Sole è evidenziato un intero ciclo di macchie solari  che lo attraversano diametralmente. In caratteri cinesi è riportato il titolo, l’autore, la descrizione della mappa e la scala delle grandezze stellari.

 

 

La Luna e la scala delle grandezze stellari

 

 

I due planisferi, tangenti sul punto Ω dell’equinozio autunnale, sono costruiti in proiezione polare eclittica stereografica, la visione è concava. Si estendono dal centro dove è posta la proiezione del polo eclittico fino alla proiezione dell’eclittica stessa sulla quale è posta una scala graduata per misurare la longitudine delle stelle al passo di un  grado. Raggi di longitudine si dipartono dai poli per raggiungere l’eclittica ogni 30°.

 

I due planisferi sono tangenti sul punto Ω dell’equinozio autunnale

 

 

Il reticolo equatoriale è composto dai due poli e, con tratteggio puntinato, dai cerchi polari artico ed antartico, dai cerchi dei tropici del Cancro e del Capricorno, da raggi di declinazione ogni 30°, dalla proiezione dei coluri e  dell’equatore, quest’ultimo provvisto di una scala graduata che misura l’A. R.  al passo di un grado, numerati progressivamente ogni 10 .

Nel cielo boreale: il polo eclittico e quello equatoriale

 

Le stelle sono evidenziate in simboli che le contraddistinguono in sei magnitudini e sono aggregate componendo le costellazioni tradizionali cinesi confinate anche all’interno di linee chiuse di color rosso. Tutti i nomi sono in caratteri cinesi.

 

 

La tavola, pur avendo i planisferi celesti più approfonditi e particolareggiati, è simile per costruzione a quelle prodotte in occidente nello stesso periodo e particolarmente a quella di Philippe De La Hire:

Le Globe Celeste representé en deux Plans Hemispheres par Mons De La Hire Professeur Royal et de l'Academie des Sciences, A Paris chez Chiquet 1719

http://www.atlascoelestis.com/lahire.htm,

sebbene in quest’ultima i due planisferi siano tangenti nel punto vernale.

 

 

 

 

La Tavola

https://gallica.bnf.fr/ark:/12148/btv1b55004930q

 

 

 

 

 

Per approfondire la cartografia celeste cinese:

 

 

Huang Shang, Wang Chih-Yuan

T'ien wên t'u, La mappa delle stelle di Suchow, Cina 1193-1247

http://www.atlascoelestis.com/Wang%201193-1247.htm

 

 

Claudio Filippo Grimaldi, Min Mingwo Dexian

Fang-sing-tou-kiai: Explication de les Tables de toutes les étoiles, Pechino 1711

http://www.atlascoelestis.com/grimaldi%201711.htm 

 

e

 

J. M. Bonnet-Bidaud, F. Praderie, S. Whitfield 

The Dunhuang Chinese Sky, VII Sec. d. C., Cina

  (Journal of Astronomical History and Heritage 12:39-59,2009)

http://www.atlascoelestis.com/Dunhuang%20VII%20sec%20base.htm

 

e

Yunyou Sanren 雲遊散人 e Huang Shang 黃裳

Huntian yitong xingxiang quantu 渾天壹統星象全圖 [Complete Celestial Chart] , China 1822

http://www.atlascoelestis.com/Yunyou%201822.htm

 

 

 

 

Sull'astronomia cinese, le costellazioni e la rappresentazione del cielo confrontati con il sistema occidentale puoi leggere:

 

 

Chrétien-Louis Joseph De Guignes

 

Planisphère céleste chinois. Partie Septentrionale. Paris 1785

Planisphère céleste chinois. Partie Meridionale, Paris 1785

in

Mèmoires de Mathematique et de Physique, Présentés a l'Académie Royal des Sciences, Par Divers Savans (Etrangers), Vol 10, Paris 1785

http://www.atlascoelestis.com/Deguignes%20home.htm

 

 

 

 Inoltre:

 

Ian Ridpath, Charting the Chinese sky

 

http://www.ianridpath.com/startales/chinese.htm

 

 e

a cura di IDP, International Dunhuang Project

History of Astronomy in China

 

http://idp.bl.uk/education/astronomy/history.html

http://idp.bl.uk/

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA

DICEMBRE 2019