Johann Schöner

Gore per globo celeste da  Schöner Sammelband, Germania 1517

 

 

 Johann Schöner

 

 

Gore per globo celeste da  Schöner Sammelband, Germania 1517

 

Le quattro tavole che presento in questa pagina sono considerate la prima rappresentazione a stampa moderna del cielo stellato. Sono contenute, tra altri materiali cartografici di diversi autori, nel cosiddetto Schöner Sammelband, un volume risalente al 1517 , scoperto nel 1901 dallo storico gesuita Padre Josef Fischer nella biblioteca del principe Johannes Waldburg-Wolfegg al Castello di Wolfegg, in Württemberg, Germania 

https://blogs.loc.gov/maps/2015/11/mr-duerer-comes-to-washington/

 https://www.loc.gov/exhibits/exploring-the-early-americas/interactives/waldseemuller-maps/schonersammelband/index.html).

 

L’autore è  Johann Schöner, figura di scienziato eclettico, cartografo e produttore di globi celesti e terrestri,  vissuto in Germania dal 1477 al 1547

http://www.mhs.ox.ac.uk/exhibits/the-renaissance-in-astronomy/panels/4-schoener-in-nuremberg/,

 

Ognuna della quattro tavole riporta tre spicchi, di 30° di ampiezza in longitudine, proposti in proiezione polare eclittica convessa. Nell’insieme compongono le dodici gore che andrebbero a formare un  globo celeste completo dove trovano posto le costellazioni di tradizione tolemaica.

L’opera si ispira, per modello stilistico, alle due xilografie prodotte dal rer soltanto due anni prima, http://www.atlascoelestis.com/durer.htm,  anche se presenta rispetto a quest’ultime un contenuto scientifico molto modesto. Infatti le stelle, suddivise grossolanamente per grandezza, mancano del tutto dei riferimenti numerici  al catalogo di Tolomeo e il reticolo di riferimento eclittico è rappresentato soltanto dall’eclittica (Zodiacus), graduata al passo di un grado di longitudine numerati ogni dieci, dall’Arcticus Circulus, dall’Antarcticus Circulus e da due linee di latitudine poste parallelamente all’eclittica, una a nord e l’altra a sud, che delimitano la fascia zodiacale percorribile dai pianeti. Sono invece numerosi i riferimenti ai nomi propri delle singole stelle.

L’equatore, i coluri, le linee dei tropici non sono tracciati ma soltanto nominati. Viene invece disegnato il percorso della Via Lattea.   

 

Bibliografia:

Hans Gaab, Die Sterne über Nürnberg, Albrecht Dürer und seine Himmelskarten von 1515, Michael Imhof Verlag, Petersberg 2015

 

 

  Collegamenti:

Catalogo  J. Kislak Collection:

http://www.kislakfoundation.org/pdf/Catalog_05.pdf

 

Elly Dekker, Globes in Renaissance Europe

http://www.atlascoelestis.com/Zagrebelsky/HOC_VOLUME3_Part1_chapter6.pdf

 

Shoner’s Fragments:

http://warpinghistory.blogspot.it/2010/07/schoners-fragments-terrestrial-and.html

 

 

TAVOLE

 

Schöner Sammelband

 

 

Gore per globo celeste

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Johann Schöner

consulta

Tabulae astronomicae, quas vulgo, quia omni difficultate & obscuritate carent, resolutas vocant. Ex quibus cum erraticorum, tum etiam fixorum siderum, motus, tam ad praeterita quam futura, quantumuis etiam longa secula, facilillime calculari possunt. Praefatio D. Philippi Melanchthonis in easdem astronomiae commendatoria / per Ioannem Schonerum .... correctae & locupletatae, Nürnberg 1536

 

http://www.atlascoelestis.com/Schoner%201536%20base.htm

 

        

Globo celeste del 1534

   

  http://www.mhs.ox.ac.uk/exhibits/the-renaissance-in-astronomy/objects/celestial-globe-schoener-c1534/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA

GENNAIO 2016