James Ferguson

 

A New Astronomical Instrument, London (?) 1757

 

 

 

 

James Ferguson

 

 

A New Astronomical Instrument, London (?) 1757

 

 

 

Il complesso astrolabio a volvelle su cartoncino che esaminiamo in questa pagina è uno dei numerosi strumenti di calcolo previsionale e di rappresentazione dei movimenti planetari ideati da James Ferguson.

 

Nella seguente pagina viene proposto un ampio saggio sulla vita e la produzione del nostro autore a cura di Patricia Rothman:

 

 

BY ‘THE LIGHT OF HIS OWN MIND’: THE STORY OF JAMES FERGUSON, ASTRONOMER

http://rsnr.royalsocietypublishing.org/content/roynotesrec/54/1/33.full.pdf

 

 

Un altro approfondimento, The Peasant-Boy Philosopher James Ferguson astronomer and limner from Rothiemay, è esaminabile in Lenathehyena’s Blog alla seguente pagina:

 

https://lenathehyena.wordpress.com/2017/05/25/the-peasant-boy-philosopher-james-ferguson-astronomer-and-limner-from-rothiemay/

 

 

 

A New Astronomical Instrument

 

La tavola celeste ( cm 18 di diametro) che fa da sfondo all’astrolabio a volvelle è costruita in proiezione polare equatoriale equidistante ed è in visione concava.

 Il centro è occupato dalla proiezione del polo equatoriale e la circonferenza esterna perimetra tutto il cielo osservabile fino a 40° di declinazione sud.

Il reticolo principale di riferimento è quello equatoriale e comprende, oltre all’equatore sul quale insiste una scala graduata al passo di un grado di A. R., il circolo artico, il tropico del Cancro e quello del Capricorno oltre a raggi di declinazione che si dipartono dal polo ogni una ora di A. R.. Il reticolo eclittico è rappresentato dall’eclittica graduata al passo di un grado di longitudine.

 

Le stelle riportate sono quelle fino alla terza magnitudine distinte in tre grandezze. Oltre alle costellazioni tolemaiche sono disegnate quelle di Cor Caroli ,Triangulum Minor, Musca Borealis, Caput Medusae e Cerberus.  

 

                                            

Cor Caroli      Triangulum Minor, Musca Borealis, Caput Medusae 

                                    

 

Lo strumento

in immagini con diverse disposizioni delle volvelle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingrandimenti

da

http://blog.goo.ne.jp/dbaroque/e/8d1e0c703482400b66aee58ddf893dd4

 

 

 

 

 

 

 

Ferguson è anche l’autore di un altro strumento a volvelle, il  The Astronomical Rotula, London 1739. Sia quest’ultimo che A New Astronomical Insrument sono stati oggetto di uno studio che L. Evans produsse a Londra nel 1817 e che di seguito ripropongo. 

 

  

  

  

  

  

  

  

 

 

The Astronomical Rotula

Tavola

 

 

 

 

Un altro esemplare

 

 

 

Modello meccanico ad orologeria del sistema solare

derivato da un prototipo di Ferguson

da

M. Hinde, W. Squire, J. Marshall, Thomas Cooke

A New Royal and Universal Dictionary of Arts and Sciences,  London   1770-1771, Printed of J. Cooke

 

http://www.atlascoelestis.com/Universal%2070.htm

http://www.atlascoelestis.com/Universal%20dictionary%20pagina.htm

 

 

 

James Ferguson con  la sua produzione è stato un riferimento costante alla produzione di testi e tavole divulgative. Eccolo ancora presente in una incisione pubblicata intorno al 1769 insieme a contributi di altri autori tra i quali troviamo una bella rappresentazione di Le Globe Celeste di Guillaume De l'Isle del 1752. http://www.atlascoelestis.com/De%20Lisle%201752.htm

 

 

 

 

 

Ferguson's Method of constructing Sun Dials

 

 

 

 

 

 

 

Le Globe Celeste

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA

GENNAIO 2018