James Barlow

S: Coelestial Hemisphere, London 1790

 

 

James Barlow

S: Coelestial Hemisphere, London 1790

 

 

 

La tavola (quadrata di 25,5 pollici di lato), in proiezione stereografica e in visione concava, rappresenta il cielo meridionale dal polo eclittico sud al cerchio dell’eclittica che fa da perimetro. Le stelle, posizionate per il 1790, sono graduate in sei classi di magnitudine, per le più luminose viene indicato il nome proprio.

Del reticolo eclittico viene disegnato il polo, il circolo polare antartico, linee di longitudine ogni 30°, la longitudine è leggibile sul perimetro esterno dell’eclittica al passo di un grado, numerata ogni 10°. Il reticolo equatoriale non riporta graduazioni ed è rappresentato dal polo e dal circolo polare antartico, dal cerchio del Tropico del Capricorno e da un arco della proiezione dell’equatore.

Le costellazioni, denominate in latino, sono quelle tolemaiche con l’aggiunta di Columba Noachi, Robur Carolinum, Crosiers e delle 12 costellazioni australi indicate per la prima volta a fine cinquecento dai navigatori Keyser e Houtman e inserite da Bayer nella sua Uranometria del 1603. 

 

Robur Carolinum e Crosiers

 

La Piccola e la Grande Nube di Magellano sono disegnate ma non ne viene indicato il nome.

 

La Piccola e la Grande Nube di Magellano

 

 

I due Planisferi

 

 

 

TAVOLA

 

PARTICOLARI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA

DICEMBRE 2014