Eduard Heis

Neuer Himmels-Atlas, Coeln 1872

Atlas Coelestis Novus, Coloniae ad Rhenum 1872

 

 

Eduard Heis

 

Neuer Himmels-Atlas

 

darstellung der im mittleren Europa mit blossen Augen sichtbaren Sterne nach ihren wahren, unmittelbar vom Himmel entnommenen Grossen

 

 

ATLAS COELESTIS NOVUS

 

STELLAE PER MEDIAM EUROPAM SOLIS OCULIS CONSPICUAE SECUNDUM VERAS LUCIS MAGNITUDINES E COELO IPSO DESCRIPTAE

 

 

 

Catalogus Stellarum

Stern- Verzeichniss

 

 

 

Separato dall'atlante, in un formato pi piccolo, Heis pubblica il catalogo di riferimento di tutte le stelle osservate.

Nella prefazione esplicita l'intento di riferirsi al catalogo di Argelander del 1843 sia per aggiornare le posizioni delle stelle all'anno 1855 ma soprattutto per ampliarne il numero, portandole alla cospicua cifra di 5.421, aggiungendone ben 2.153.

Il catalogo introdotto da una prefazione di nove pagine in latino dove, oltre a delineare l'intento del suo lavoro, l'autore descrive brevemente tutte le opere  di catalogazione del cielo stellato prodotte dal diciottesimo secolo fino ai suoi tempi.

Le prime 175 pagine di tabelle del catalogo elencano, suddivise per costellazione (57) e con un numero progressivo che si ripete ogni volta, le 5.421 stelle osservate. Per ognuna di queste indicata l'A. R. e la Declinazione calcolata per il 1855, la Magnitudine e la denominazione secondo Bayer (lettera greca e latina), secondo Flamsteed (numero) o secondo le diverse classificazioni dei vari autori esaminati nella prefazione.

 

 

 

Le tabelle da pag. 176 a pag. 179 riassumono per ogni costellazione il numero di stelle suddiviso per frazione di magnitudine,indicano il numero di Variabili, di Cumuli e di Nebule. Tutti i dati vengono ripetuti anche per le stelle non riportate nell' Uranometria Nova di Argelander.

 

 

 

 

Gli indici per Costellazione e per Tavole posti a pag. 180 e a pag. 181 completano il volume.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA