Thaddaeus Hagecius Ab Hagek

Imago Cassiopeae in Dialexis de Novae et Prius Incognitae Stellae Inusitatae Magnitudinis, Francofurti ad Moenum, 1574

 

 

Thaddaeus Hagecius Ab Hagek (1525-1600)

 

Imago Cassiopeae in Dialexis de Novae et Prius Incognitae Stellae Inusitatae Magnitudinis, Francofurti ad Moenum, 1574

 

 

Thaddaeus Hagecius Ab Hagek, matematico e fisico praghese, fu medico personale di Rudolph II di Praga che avviò all’interesse della scienza astronomica favorendo così il successivo arrivo presso la sua corte di Brahe e di Keplero.

E’ ricordato per i suoi calcoli sul valore della parallasse annuale terrestre e per aver riconosciuto che la distanza della Nova del 1572, trattata nel suo Dialexis del 1574, era da considerare superiore a quella della Luna e delle comete e paragonabile a quella delle stelle.

 

Tavola della parallasse

 

 Utilizzando sempre il metodo della parallasse diede un valore alla distanza di alcune comete tra cui quelle del 1572, 1577 e 1580 riconoscendo anche per esse una distanza superiore a quella della Luna ed escludendo pertanto che fossero fenomeni originati nell’atmosfera terrestre. Queste scoperte lo convinsero a lasciare la cosmologia aristotelica abbracciando nella pratica quella copernicana.

 

La tavola Imago Cassiopeae, contenuta nel Dialexis a pagina 20, opera destinata a trattare del fenomeno dell’apparizione di una nuova stella nel cielo di Cassiopea, rappresenta l’intera costellazione. La Nova vi è segnalata insieme ad altre 12 stelle riposizionate per il 1572 partendo dal catalogo di Tolomeo. 

Tabella delle stelle di riferimento

 

La posizione della Nova viene invece determinata per triangolazione partendo da quella già conosciuta delle altre stelle.  

 

Determinazione della posizione della stella nova N per triangolazione

 

Tabella delle distanze reciproche di altre stelle

 

La tavola, di proiezione convessa, misura cm 21 per 15 ed è ispirata vagamente allo stile delle mappe del 1515 del Durer.  

 Cassiopea in Durer

 

La Nova, particolarmente luminosa, viene ricordata come la Nova di Tycho Brahe. Il giovane astronomo la vide, indipendentemente ma quasi contemporaneamente ad altri astronomi, la sera del giorno 11 novembre del 1572. 

   

La comunicazione di Tycho Brahe del 1573 e la tavola che indica la Nova

 

 http://www.atlascoelestis.com/Tycho%201610%20base.htm

 

 

Confronta con

Georg Busch

Die andere beschreibung von dem cometen/... 1572.

 

 

 

 

Thomas Digges

Alae seu scalae mathematicae, quibus visibilium remotissima coelorum theatra conscendi ... tum hujus portentosi syderis in mundi Boreali plaga ... coruscanti distantia et magnitudo immensa ... cognosci liquidissime possit, Londra 1573

 

http://www.atlascoelestis.com/Digges%201573%20base.htm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La tavola

 

 

 

Cassiopea e la Nova del 1572 riprodotta nell'Uranometria del 1603 del Bayer: l'immagine, ribaltata rispetto a quella di Hagecius, è in proiezione concava, cioè come viene vista realmente da un osservatore posto sulla Terra

 

 

 

Dialexis de Novae

Titolo

 

 

Indice

 

 

Per cortesia di

ETH- Bibliothec Zurich

Scarica l'intera opera in

PDF

 

Per cortesia di

Astronomie-rara

consulta l'intera opera

 

 

L'immagine attuale della supernova

 

Sulla Supernova del 1572 consulta le seguenti voci a cura di

SEDS e Wikipedia

 

 

 

 

 

Sulla vita e le opere di

 Thaddaeus Hagecius Ab Hagek

Collegati alle seguenti voci di Wikipedia

In lingua inglese

In lingua tedesca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA