J. Gobille

Uranographiae, Seu Globi Caelestis Mappa.., Parigi 1677

 

 

 

J. Gobille

Uranographiae, Seu Globi Caelestis Mappa; ex Chartis Caelestibus. Globi Terrestris Geographicos Canones Revocata

 

 

cm 54 x 47

diametro cm 42,8

 

 

Per cortesia di

Bibliothèque nationale de France, département Cartes et plans

 

 

Le due tavole di J. Gobille rappresentano in proiezione equatoriale stereografica i due emisferi celesti, dal polo equatoriale nord a quello australe, rispettivamente da 0° a 180° di Ascensione retta la prima (Uranographie…) e da 180° a 360° la seconda (I. G. Pardies… Dettagli e foto). La proiezione è convessa, cioè le costellazioni e le stelle, suddivise in sei classi di grandezze, sono viste dall’esterno del globo ideale sul quale sono rappresentate.

 

La fascia dello zodiaco

 

 

Entrambi i reticoli di riferimento equatoriale ed eclittico sono riportati, il primo con linee di A.R. e declinazione ogni 10°, il secondo con linee ogni 30° di longitudine. Sono presenti i poli artico ed antartico, il tropico del Cancro e del Capricorno, l’Equatore, graduato ogni grado di A. R., l’Eclittica, graduata ogni grado di longitudine, sulla quale è distesa la fascia dello zodiaco per una escursione a nord e a sud di otto gradi graduati di latitudine (in questa fascia si muovono i pianeti conosciuti). Le circonferenze esterne sono graduate ogni grado di declinazione.

 

 

Il percorso delle comete del 1577 e del 1665 

 

 

  

La Nova Anni 1600 nel Cigno e in Cassiopea la Nova Anni 1572 

 

 

 

Nella tavola Uranographie… è segnalata in Cassiopea la Nova Anni 1572 ed il percorso di diverse comete storiche, oltre alle costellazioni tolemaiche compaiono la Columba, Cruzero, il Fleur de Lys e alcune delle costellazioni viste all’interno del circolo polare antartico alla fine del Cinquecento dai navigatori Keyser e Houtman. Un gruppo delle stesse è presente nella tavola I. G. Pardies…Dettagli e foto insieme alle costellazioni non tolemaiche di Antinous Ganimedes e Coma Berenices. In quest’ultima tavola , oltre al percorso di diverse comete, vengono disegnate la Nova Anni 1600 nel Cigno e la Nova Anni 1604 in Ofiuco.

 

Fleur de Lys, è disegnata senza però che venga riportato il nome

 

L’autore ha come riferimento stilistico le mappe di I. G. Pardies.

 

 

 

 

La Tavola

 

 

 

 

 

 

 

Particolari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dello stesso autore leggi

Globe terrestre et globe céleste en 12 fuseaux chacun, avec equateur et zödiaque. Circonférence 0m 157

Dettagli e foto

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di  FELICE STOPPA

OTTOBRE 2013