Henri Abraham Chatelain

Premiere Carte pour l'Introduction à l'Histoire du Monde, où l'on remarque la Sphere, le Globe Celeste et les differens Sistemes du Monde, Amsterdam 1719

 

 

 

Henri Abraham Chatelain (1684-1743)

 

 

Premiere Carte pour l'Introduction à l'Histoire du Monde, où l'on remarque la Sphere, le Globe Celeste et les differens Sistemes du Monde

 

 

Testi

Remarque 1

Remarque 2

Les Signes Septentrionaux

Les Signes Meridionaux

Differens Termes pour l'intelligence de la Sphere et du Globe Terrestre 1

Differens Termes pour l'intelligence de la Sphere et du Globe Terrestre 2

Ptolomée

Ticho Brahe

Copernic

Grandezza delle stelle

Le orbite dei pianeti

Le distanze dei pianeti

 

Immagini

Globe Celeste

Sphere artificielle

Mappemonde du Globe Terrestre

Sisteme de Ptolomée

Sisteme de Ticho Brahe

Sisteme de Copernic

Proportions des Planetes entre elles et avec le Soleil

 

E' la prima tavola di un'opera in sette volume stampata ad Amsterdam tra il 1705 e il 1720, Atlas Historique, ou novelle Introduction à l'Histoire, à la Geographie Ancienne et Moderne, curata dal cartografo H. A. Chatelain (1684-1743) con testi a cura di Nicholas Guendeville.

L'opera è a carattere enciclopedico e, collegati alle numerosissime carte geografiche dei luoghi di tutti i continenti, sono ricostruiti in modo sintetico gli aspetti storici e politici, geografici, scientifici ed etnografici di ogni epoca.

La tavola dedicata all'astronomia è stata stampata ad Amsterdam nel 1719. Riporta i due emisferi in proiezione eclittica convessa, cioè le costellazioni sono disegnate come se fossero viste da un osservatore esterno alla volta celeste. Oltre ai circoli polari, dei tropici e quello equatoriale, sono riportati i coluri e l'eclittica. Sono disegnate soltanto le stelle principali, non suddivise in grandezze, le cui longitudini sono leggibili sul cerchio dell'eclittica suddivisa in tacche da un grado. Oltre alle costellazioni Tolemaiche troviamo nell'Emisfero Nord La Tete de Meduse, La Chevalure de Berenice e Ganimede (Antinous), quest'ultima costellazione è disegnata ma non citata nell'elenco. Nell'Emisfero Sud sono invece aggiunte le dodici Costellazioni del Bayer, La Colombe e La Croix. Erroneamente è citata nel relativo elenco due volte, con due nomi diversi, l'Oiseau de Paradis e l'Abeille Indienne, la stessa costellazione (Apus cioè Apis Indica di Bayer).

 

 

 

 

Altre tavole di carattere non astronomico

 

 

 Tavola equivalente in una edizione del 1705

 

 

 

 

 

 

www.atlascoelestis.com

di Felice Stoppa